0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

DVD #24 - Mars attacks! - Jack Nicholson Collection

Panoramica veloce

Mars Attacks! è un film satirico del 1996 diretto da Tim Burton. La pellicola è una commedia nera, una parodia con toni macabri della fantascienza (soprattutto film di serie B) degli anni cinquanta.

Guarda tutte le altre uscite

11,99 €

Disponibilità: Disponibile

Quantità: solo 1

Descrizione

Dettagli

Non molto tempo dopo un avvistamento UFO, la Terra viene circondata da dei dischi volanti provenienti da Marte. Nonostante l'ostilità dei vertici militari, lo staff del presidente degli Stati Uniti d'America Jim Dale sceglie la via della moderazione per opportunismo politico. Per stabilire il primo contatto viene organizzato un comitato di accoglienza a Pahrump, Nevada.

La vicenda viene seguita non solo dalle alte sfere ma anche da gente comune: il giovane fornaio Richie Norris è sfavorito dall'amore della sua famiglia per il fratello militare ed è sorretto dall'affetto dell'anziana nonna, l'ex pugile Byron Williams lotta con un lavoro umiliante e sottopagato in una Las Vegas ipercorrotta per riunirsi con la moglie Louise e seguire i due figli.

All'incontro i marziani diffondono un messaggio di pace tramite il traduttore universale del prof. Kessler ma - alla vista di una colomba liberata da un hippie - vaporizzano quasi tutti i presenti. La loro intenzione è palesemente bellicosa e si rivelano essere particolarmente infidi, sadici e violenti. L'ecatombe è totale. Andandosene via, portano con sé l'eterea giornalista Nathalie Lake e il suo cane chihuahua, sui quali condurranno crudeli quanto comici esperimenti. Il Presidente si fa convincere che ci sia stato un "fraintendimento culturale" e cerca di negoziare con i Marziani. Invitati al Congresso, compiono un'ulteriore strage e rapiscono Kessler per sottoporlo ad esperimenti come Nathalie.

Per eliminare il presidente, i Marziani infiltrano una loro agente travestita da femme fatale nella Casa Bianca. La Marziana ne uccide il lascivo segretario Jerry Ross, che l'aveva fatta entrare irretito dal look sensuale, ma alla fine fallisce e viene uccisa a sua volta. L'analisi del cadavere rivela che essi respirano azoto. Infuriato, l'imperatore di Marte ordina l'invasione della Terra con dischi volanti e immense armature robotiche che seminano caos, morte e devastazione: sono distrutti in modo plateale il Big Ben, la Torre Eiffel, il Taj Mahal, la Piramide di Cheope, il Washington Monument, Las Vegas, l'Isola di Pasqua. Le effigi dei presidenti del Monte Rushmore vengono riscolpite al laser in volti marziani.

Le armate marziane devastano il pianeta. Il Presidente si convince della loro immensa crudeltà dopo la morte della moglie Marsha Dale. Il generale Decker ottiene finalmente il via libera all'impiego dell'arsenale nucleare: viene lanciato così un potente missile atomico che gli alieni neutralizzano con un'esilarante controarma a trombetta. Gli invasori conquistano il quartier generale e lo stesso Presidente soccombe infilzato dalla bandiera marziana, non prima di aver tentato di convincerli a unire le forze e convivere insieme pacificamente.

Casualmente il giovane Richie Norris scopre il punto debole dei Marziani: la frequenza tonale della musica country, che fa loro esplodere la testa. Utilizzando la canzone preferita della nonna, (Indian Love Call cantata da Slim Whitman), il suono viene irradiato ovunque. Gli invasori Marziani vengono rapidamente e definitivamente annientati. Le teste dissezionate di Kessler e di Nathalie, che durante l'invasione dei Marziani si sono innamorati, riescono a scambiarsi un bacio prima che il loro disco volante affondi in mare.

Tra le rovine del campidoglio di Washington, Richie e sua nonna sono decorati con la Medaglia d'Onore conferita dalla figlia adolescente del presidente, Taffie Dale. Byron ritrova la famiglia dopo avere lottato e sconfitto gli invasori nel Nevada. La Terra è salva grazie alle persone normali e oneste mentre tutto l'apparato politico, economico e mediatico, che aveva palesato la propria meschina debolezza e bassezza d'animo di fronte a una situazione tragica per l'intero pianeta, è stato disintegrato dagli alieni. La conclusione è sulle note di It's Not Unusual cantata dallo stesso Tom Jones sopravvissuto all'invasione marziana in uno scenario idilliaco fatto di nuova purezza, natura e animali selvatici.

Dettagli aggiuntivi

Dettagli aggiuntivi

Condizioni Nuovo
Peso in grammi 110
ISSN 977203508999200024
EAN 9772035089992